GP Qatar: quarto posto

Home / News / GP Qatar: quarto posto
admin | 1 marzo 2015

Il Mondiale MXGP 2015 è iniziato
sotto i riflettori della pista di Losail, nella gara in notturna del Qatar, tra le più spettacolari dell’anno. Tony Cairoli, forte della pole position conquistata al venerdì con una gara perfetta, si presentava al via, con la sua KTM 350 SX-F al primo cancello di partenza. Nella prima frazione il pilota della KTM Red Bull Factory Racing è partito secondo, alle spalle di Nagl(Husqvarna) e al terzo giro ha dovuto cedere il passo a Desalle(Suzuki), che ha chiuso la manche davanti a lui. La seconda partenza è stata compromessa dal contatto con Desalle, Tony, che alla prima curva era nelle ultime posizioni, con un primo giro da manuale, è riuscito a recuperare diverse posizioni, arrivando fino alla quarta. Nel finale la velocità superiore rispetto ai piloti che lo precedevano gli ha permesso di ridurre il gap; ma provare il sorpasso avrebbe voluto dire mettere a rischio il risultato finale, che lo vede terzo a pari punti in classifica mondiale. Prossimo appuntamento tra otto giorni nella torrida Thailandia, per il secondo round del Campionato del Mondo FIM MXGP.

Antonio Cairoli: “Sono soddisfatto del primo week-end di gara, ieri tutto era andato per il meglio, anche grazie alla buona partenza. Questa è una pista in cui recuperare posizioni è quasi impossibile e dove bisogna essere molto attenti a non commettere errori, perché si tratta di un tracciato abbastanza mono-traiettoria, insidioso e che presenta un terreno scivoloso. In gara uno sono partito bene e sono riuscito a terminare terzo, nella seconda manche, invece, a causa di un contatto al via, non sono riuscito a partire bene e sono stato costretto a spingere molto per rimontare in fretta parecchie posizioni, così mi si sono indolenzite le braccia. A fine gara ero di nuovo piuttosto veloce ed ho provato a passare Paulin che mi precedeva, ma era davvero rischioso e dopo un paio di avvisaglie ho preferito portare a casa punti importanti. Il Campionato è molto lungo ed è fondamentale essere regolari.”

sp
Facebook Instagram RSS Feed Twitter YouTube